Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Il Temazepam , ma non lo Zolpidem, causa ipotensione ortostatica negli astronauti dopo un viaggio spaziale


Molti astronauti soffrono di insonnia e fanno uso di ipnotici.
I farmaci più ampiamente utilizzati sono il Temazepam ( Normison ) , una benzodiazepina, e lo Zolpidem ( Stilnox ) , un’imidazopiridina.

Il Temazepam, a differenza dello Zolpidem , ha dimostrato di causare effetti indesiderati emodinamici, soprattutto nei pazienti anziani.

Lo studio, compiuto ai Wyle Laboratoires di Houston, ha valutato la relazione tra uso di ipnotici nel corso di viaggi spaziali ed insorgenza di ipotensione ortostatica dopo la missione.

Gli astronauti sono stati divisi in 3 gruppi: gruppo controllo (n=40), gruppo Temazepam 15 o 30mg (n=9), gruppo Zolpidem 5 o 10 mg (n=8).

In questo studio il Temazepam e lo Zolpidem sono stati assunti solo la notte prima dell’atterraggio.

Nel giorno dell’atterraggio gli astronauti che avevano assunto il Temazepam hanno presentato una riduzione significativa della pressione sistolica ed un aumento sensibile della frequenza cardiaca.
Questo non è stato riscontrato negli astronauti che avevano assunto il placebo o lo Zolpidem.

Il Temazepam può pertanto aggravare l’ipotensione ortostatica dopo un volo spaziale, quando gli astronauti presentano una compromissione emodinamica.

Secondo gli Autori, le conclusioni dell’esperimento eseguito sugli astronauti possono essere valide per i pazienti anzian, che sono generalmente emodinamicamente compromessi. ( Xagena2003 )

Shi SJ et al, J Cardiovasc Pharmacol 2003; 41:31-39


Neuro2003 Farma2003


Indietro